Scuola Calcio 5/10 anni

Divertirsi con la palla

Finalità: La scuola calcio si pone la finalità di porre la centralità del bambino/ragazzo nel processo educativo. Valorizzeremo il gioco come momento educativo, di apprendimento, di socializzazione e di integrazione, cercando di rendere l’ambiente attraente perché emozionalmente significativo. Svilupperemo e miglioreremo il rispetto delle regole, promuovendo l’intercultura ed il rispetto dell’altro e combatteremo il fenomeno del bullismo nel gruppo. Il gioco dovrà essere linguaggio educativo: interpretato e vissuto, da partecipanti e organizzatori del programma, nelle sue accezioni più positive di divertimento, movimento, fair play, spirito di aggregazione. Il nostro decalogo sarà la:

CARTA DEI DIRITTI DEI BAMBINI

1. Diritto di divertirsi e giocare.

2. Diritto di fare sport.

3. Diritto di avere i giusti tempi di riposo.

4. Diritto di beneficiare di un ambiente sano.

5. Diritto di praticare sport in assoluta sicurezza a salvaguardia della propria salute.

6. Diritto di essere circondato e preparato da personale qualificato.

7. Diritto di seguire allenamenti adeguati ai giusti ritmi.

8. Diritto di partecipare a competizioni adeguate alle varie età, seguendo allenamenti che corrispondono a giusti ritmi d’apprendimento.

9. Diritto di misurarsi con giovani che abbiano le stesse probabilità di successo.

10. Diritto di non essere un campione.

 

LA FIGURA DELL’ISTRUTTORE

  • • Sa di dover essere un educatore ed ha le conoscenze indispensabili per esserlo.
  • • Agisce più sulla personalità che sul comportamento.
  • • Non ha paura di essere superato dall’allievo.
  • • Motiva lasciando partecipare e decidere.
  • • Si presenta come figura sempre stabile, coerente ed obiettiva.
  • • Valuta le intenzioni e gli sforzi prima che le realizzazioni concrete.
  • • Accetta le opinioni dell’allievo ed è pronto a modificare le proprie.
  • • Lascia tutto lo spazio alla creatività ed all’iniziativa degli allievi.
  • • E’ autorevole senza imporre il proprio ruolo e la propria autorità.
  • • Non si serve degli atleti per raggiungere le proprie mete personali.
  • • Non fa scelte esclusive in funzione della vittoria.
  • • Non crea aspettative uguali per bambini comunque diversi.
  • • Non ha comportamenti differenti nei confronti degli atleti.
  • • Non pone l’atleta in situazioni di confronto sempre sfavorevoli.
  • • Non sminuisce il valore dei successi ottenuti da ciascun atleta.
  • • Non smette di incoraggiare i propri ragazzi.
  • • Non evidenzia solo gli errori commessi.
  • • Non propone allenamenti inadeguati e sempre uguali.

 

Martedì e giovedì dalle 17.00 alle 18.30

Gli allenamenti si svolgeranno nel campo a 11 in erba o nel campo a 7, e nei mesi freddi nella palestra riscaldata.

 

Costi del corso

1 anno sportivo da ottobre a maggio al costo di euro 350€

Sconto di 30€ pagando la quota intera all'iscrizione, oppure possibilità di 2 rate da 200€ la prima e 150€ la seconda.

Dal 5 settembre periodo di prova gratuita.

Per poter frequentare la scuola calcio Pini si deve essere soci dell’Associazione Polivalente 87 e Gino Pini ASD APS: la tessera fino ai 10 anni è gratuita.

Per partecipare alle lezioni è indispensabile il tesseramento al nostro Ente di Promozione Sportiva (ASC), da fare in segreteria all’atto dell’iscrizione.

Le procedure di sicurezza e la formazione degli insegnanti rendono le attività sicure e salutari.

Il certificato medico è obbligatorio e va portato al momento dell’iscrizione.

 

Compila il form sottostante per richiedere informazioni
 *  Acconsento al trattamento dei dati a norma del Regolamento UE 2016/679. Informativa completa
I nostri sponsor
Orario segreteria
Seguici sui social
ARCI
Comune Modena
UISP
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere informazioni